INAF - OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI PALERMO GIUSEPPE S. VAIANA

3 - Meteorologia

3.13 - Barometro Aneroide (Neuschuler)


Neuschuler, Palermo, fine XIX secolo
ottone, vetro, metallo argentato
diametro quadrante = 16,5 cm
stato: buono


Non è stato possibile determinare quando questo barometro sia entrato a far parte della dotazione dell'Osservatorio; barometri simili a questo esemplare erano comunque usualmente in commercio durante l'ultimo ventennio del XIX secolo.

E' un barometro aneroide del tipo Vidi, con cassa in ottone; nella parte superiore del quadrante in metallo argentato, si trova la scala delle pressioni in cm di mercurio da 72 a 80, con doppia suddivisione in millimetri ed in mezzi millimetri. Sopra di essa si trovano le scritte

TEMPESTA G.Pioggia P.Vento VARIABILE T.Bello B.Stabile G.SECCO


Nella metà inferiore del quadrante sono fissati due termometri a canna ricurva. Quello di destra, a mercurio, ha una scala che va da 15°F a 130°F; la divisione è in decimi di grado. Ai due lati della canna vi è la scritta


THERMOMETRO FAHRENHEIT


verso il centro del quadrante, e la scritta FAHRENHEIT verso il bordo. Il secondo termometro, ad alcol, è a doppia scala, centigrada e Réaumur. Quella centigrada, dalla parte interna del quadrante, va da -12° a 54°, suddivisa in gradi; quella Réaumur, dalla parte del bordo, va da -9° a 43°, suddivisa anch'essa in gradi. Sopra la scala centigrada si trova l'iscrizione

THERMOMETRO CENTIGRADO


Sotto quella Réaumur, invece, la scritta REAUMUR.

Alle due estremità del diametro del quadrante si trovano, in posizione simmetrica, le scritte:

BAROMÉTRO ANÈROIDE


Centralmente, lungo il bordo inferiore, è incisa la scritta:

J. NESCHÜLER Ottico BOLOGNA & PALERMO


L'indice è in acciaio brunito; ad esso è sovrapposto un altro indice in ottone, manovrabile dall'esterno, per aver memoria della lettura precedente. Le condizioni dello strumento sono buone; manca soltanto l'anello di sospensione.

Guillemin (1885), p.123.
Middleton (1969), p. 41.